Un passo alla volta. Un annuncio alla volta e prende forma il roster per la stagione 2022-23 della Wow Green House Aversa. A guidare la squadra – come ormai è noto – sarà coach Paolo Falabella che ha puntato su un giocatore che ad Aversa conoscono bene, quell’atleta che per la terza stagione di fila onorerà e proteggerà con tutte le sue energie i colori della Normanna Aversa Academy. Stiamo parlando di Stefano Diana, centrale che quindi firma il rinnovo del contratto anche per la prossima stagione e già non vede l’ora di riprendersi il calore della gente che lo vuole bene soprattutto per il suo carattere: sempre rispettoso ed educato, ma in mezzo al campo si trasforma e riesce spesso ad essere decisivo. Nell’ultima stagione ha giocato tanto ed è riuscito a regalarsi 89 punti (7 servizi vincenti) che hanno permesso alla squadra prima di conquistare il primo posto nella regular season e poi di arrivare fino alla semifinale play off che non ha permesso però ai normanni di acciuffare la Serie A2. Diana quindi ci proverà in questa stagione 2022-23 e cercherà di entrare – ancora di più – nella storia della società: “Sono stato davvero bene in questi due anni ad Aversa, la società è molto ambiziosa e abbiamo gli stessi obiettivi. Vogliamo centrare la Serie A2 e per farlo bisogna essere uniti. Ringrazio la società per la fiducia e sono davvero felice di restare. Ho vissuto due anni di grande intensità, non mi voglio fermare e voglio dare il mio contributo alla squadra”. Ad allenare la squadra ci sarà coach Falabella, reduce dall’esperienza a Siena che nelle prossime settimane sarà ad Aversa per iniziare a ‘toccare’ la città che lo ospiterà almeno per una stagione pallavolistica. Diana non ha mai lavorato con Falabella ma “ho già avuto modo di parlarci. Secondo me sarà una stagione importante, il livello della serie A3 è sempre più alto ma abbiamo la possibilità di toglierci qualche soddisfazione perché la società sta costruendo una buona squadra e proverà a conquistare il prima possibile la promozione in Serie A2”. Diana poi fa un passo indietro e ripercorre l’ultima stagione, quella che si è chiusa con una splendida semifinale (persa contro Pineto) che ha negato però la gioia della promozione: “L’anno scorso abbiamo vissuto una stagione importante che purtroppo non è finita come speravamo ma sono sicuro che con tanto lavoro e soprattutto con l’aiuto dei nostri tifosi, che ci hanno sempre sostenuto, possiamo arrivare fino in fondo. E’ il momento di restare uniti e di regalare gioia ai supporter”.