E’ ripartita, con forza, la stagione della prima squadra della Ismea Aversa (che affronterà il campionato di Serie A3) e riparte anche il settore giovanile del club normanno. Il prossimo giovedì 2 settembre (alle ore 16.30) infatti ci sarà infatti un primo incontro al PalaJacazzi (nello spazio esterno per rispettare il protocollo Covid). Potranno partecipare tutti coloro che sono già tesserati con la società della Normanna Aversa Academy ma anche coloro che chiaramente vogliono avvicinarsi ad una delle realtà più importanti della Campania.

L’obiettivo è quello di costruire un progetto dedicato ai giovani che possa permettere, nel corso degli anni, di diventare un punto di riferimento non solamente nella nostra Regione ma anche e soprattutto in tutta Italia. La prima squadra del presidente Sergio Di Meo deve essere da traino per tutti coloro che vogliono sognare un giorno di calcare i più importanti palcoscenici del volley italiano.

A seguire tutti i lavori ci sarà il direttore tecnico della Ismea Aversa, coach Ignazio Nappa che è infatti anche il responsabile di tutto il settore giovanile (sarà anche allenatore del gruppo Under 19). Al suo fianco torna ad Aversa anche coach Pasquale Marrone che avrà la possibilità di far crescere i giovani atleti normanni. Sarà illustrato ai ragazzi e ai rispettivi genitori il progetto che si sta cercando di portare avanti e tutta l’organizzazione in vista poi dell’esordio ufficiale, con gli allenamenti sul campo, previsto per il 6 settembre. Il presidente Di Meo e il direttore tecnico Nappa sottolineano che saranno rispettate tutte le norme anti-Covid per permettere ai giovani di poter vivere lo sport e in questo caso la pallavolo con la massima serenità possibile.

A presentare questa nuova avventura che sta per iniziare è proprio Ignazio Nappa: “Aversa è casa mia e sono davvero felice di poter lavorare in quella che ritengo possa essere un progetto di settore giovanile all’avanguardia in tutta l’Italia. Ho trovato una disponibilità immensa da parte di Di Meo e del dottor Dino Lastoria che hanno sottolineato l’importanza di unire le forze per costruire un futuro roseo per i nostri ragazzi. In questa stagione ci avvaliamo anche della preziosissima collaborazione della Hidros Sant’Arpino e siamo in contatto con altre società che presto inizieranno a far parte della nostra ‘coalizione’ sportiva. Stiamo convogliando le migliori risorse casertane e campane per regalare alla nostra Regione una realtà che possa competere anche con le big d’Italia”.

Nappa dice che “i giovani devono guardare agli atleti della Serie A come un esempio da seguire. Il settore giovanile della Ismea Aversa deve guardare con ammirazione all’immenso lavoro di coach Giacomo Tomasello e di Rosario Angeloni in Serie A. C’è un entusiasmo che anche questo maledetto Covid aveva un po’ allontanato dalla squadra. Ora ci siamo e anche i tifosi sono pronti a fare la differenza. Non vediamo l’ora di iniziare”.