Torna finalmente al PalaJacazzi la Normanna Aversa Academy. Dopo il turno di stop forzato (a causa della positività di un atleta) i ragazzi di coach Giacomo Tomasello saranno impegnati per la prima gara tra le mura amiche in un derby che promette scintille. Molto alto il valore tecnico di entrambe le squadre che si sono affrontate anche in test amichevoli ma “adesso ci sono punti importanti in palio e ci sarà tutto un altro spirito sul taraflex – dice il direttore sportivo del club, Alberico Vitullo -, vogliamo conquistare la prima vittoria della stagione e farlo in un derby sarebbe fantastico. E’ una sfida molto sentita anche da entrambe le dirigenze, c’è massimo rispetto e sono sicuro che sarà una grande festa. Ma dopo il fischio d’inizio che vinca il migliore”.

Il ds guarda alla squadra avversaria e sottolinea che “hanno un bel gruppo che pone le fondamenta in 2 elementi che sono di categoria sicuramente superiore. Ottaviano ha già dimostrato in questa prima parte di campionato di essere una squadra temibile. I nostri ragazzi sanno bene che servirà entrare in campo con le giuste motivazioni perché servirà sudare le fatidiche sette camicie per portare a casa il risultato”.

La sfida è prevista alle ore 19 al PalaJacazzi, ma non ci saranno purtroppo tifosi ad assistere al match. Nell’ultimo Dpcm del Governo infatti è stato espressamente vietato l’ingresso di supporter negli impianti sportivi, sia all’aperto che al chiuso. Solamente settimana scorsa invece sarebbero potute entrare fino a 200 persone. “Non è mai facile giocare senza tifosi – dice Vitullo – soprattutto per me che torna ad Aversa da dirigente e conosco la grande passione e competenza che c’è nel pubblico aversano. Non nascondo l’emozione di aver visto il taraflex montato in quello che è un palazzetto che ci ha regalato già tante soddisfazioni. E sono sicuro che tanto altre ce ne darà”.

Sul tragico momento dettato dal Covid il ds ribadisce che “così è veramente difficile, basti pensare che nel girone Bianco di A3 sarà disputata una sola partita. Alcuni rinvii anche nel nostro girone. E’ complicato ma bisogna andare avanti. Speriamo questo tremendo periodo possa finire il prima possibile”.